Archivi categoria: Senza categoria

CONVOCAZIONE SEDUTA CONSILIARE DEL 21.09.2019

Il giorno sabato 21 Settembre, alle ore 9:30, presso la sede del CROAS Liguria in Via XXV Aprile 16/7, è convocata la seduta consiliare con il seguente o.d.g.

  1. Approvazione verbale seduta precedente del 21.08.2019 – Massari
  2. Adempimenti istituzionali (iscrizioni, cancellazioni, nullaosta, trasferimenti, accreditamento FC, esoneri) – Massari, Rossi
  3. Definizione quota di iscrizione anno 2020 – Cabona e Roveda
  4. Rimborsi spese  e compensi Consiglieri CROAS e CTD – Roveda
  5. Piano Triennale Anticorruzione – Cermelli
  6. Rinnovo contratto con Hochfeiler s.r.l. – Cabona e Roveda
  7. Organizzazione attività 4° trimestre 2019 e bozza POF 2020 – Cabona e Pantone
  8. Comunicazioni Commissione Deontologica, evento dicembre – Merani
  9. Definizione Carica di Tesoriere – Cabona
  10. Approvazione Protocollo d’intesa con Tribunale di Savona e Procura della Repubblica di Savona sulla disciplina dell’Albo dei Periti – Cabona
  11. Trasferte istituzionali -Roveda
  12. Discussione circa art.26 nuovo Regolamento Disciplinare- Merani
  13. Varie ed eventuali

CONVOCAZIONE SEDUTA CONSILIARE DEL 21.08.2019

 

  1. Approvazione verbale seduta precedente del 31.07.2019 – Massari
  2. Adempimenti istituzionali (iscrizioni, cancellazioni, nullaosta, trasferimenti, accreditamento FC, esoneri) – Massari, Rossi
  3. Invio CTD situazioni di inadempienze formazione continua triennio 2014/2016 e mancata attivazione
    PEC – Cabona Merani
  4. Ratifica Determinazioni del Presidente – Cabona
  5. Comunicazioni Commissione Deontologica, evento dicembre – Merani
  6. Riflessioni contratto con Banco Popolare di Sondrio – Cabona Roveda
  7. Patrocinio evento Ministero di Giustizia “Riparto da te- giovani e messa alla prova” -Cabona
  8. Varie ed eventuali

CONVOCAZIONE SEDUTA DI CONSIGLIO DEL 28.06.2019

Il giorno 28.06.2019 alle ore 14:30 è convocata la seduta di Consiglio con il seguente ordine del giorno:

  1. Approvazione verbale seduta precedente del 24.05.2019 e seduta straordinaria del 28.05.2019 – Massari
  2. Adempimenti istituzionali (iscrizioni, cancellazioni, nullaosta, trasferimenti, accreditamento FC, esoneri) – Massari, Rossi
  3.  Comunicazione Commissione Deontologica – Merani
  4. Variazioni di Bilancio – Cabona
  5. Rinnovo contratto con Arch. Andrea Gamba – Cabona
  6. Dimissioni Consigliere CTD AS Monica Gaglioti – Cabona
  7. Servizio di Segreteria – Massari
  8. Calendarizzazione sedute CROAS e Assemblee Territoriali  – Cabona e Pantone
  9. Concessione patrocinio gratuito  evento OIM 12.07.2019 – Pantone
  10. Collaborazione con UniAuser 2020 – Pantone
  11. Varie ed eventuali

GIORNATA MONDIALE CONTRO L’OMOFOBIA: sempre dalla parte dei diritti umani

17/05/2019

Dal sito del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali 

Il solo fatto che la Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia si celebri in ogni Paese libero del mondo dice molto di ciò che c’è in gioco in termini di rispetto dei diritti umani.
Solo dove c’è libertà esiste la consapevolezza che la diversità è una ricchezza da tutelare e celebrare.
In assenza di libertà le persone, sono inevitabilmente vittime perché non si può che assistere alla messa in discussione dei loro diritti.
C’è un altro aspetto di cui andare orgogliosi come cittadini europei il 17 maggio: è all’Europa infatti che si deve l’istituzione di questa Giornata celebrativa. La volle il Parlamento Europeo nel 2007 per ricordarci che le discriminazioni e ogni forma di violenza psicologica o fisica basata sull’orientamento sessuale, feriscono non solo i singoli individui ma la società nel suo insieme e la libertà di tutti. Rappresentano un pericolo per la coesione sociale e per la crescita civile perché è dalle intolleranze e dalle discriminazioni apparentemente circoscritte, o limitate a “categorie”, che passa e si consolida  la cultura della discriminazione, una tra le peggiori forme di violazione dei diritti umani, per loro stessa natura universali. Un vaso di Pandora che, una volta aperto, svela la sua immensa pericolosità per i diritti di ogni persona.
È davvero rincuorante trovare nella nostra Costituzione la migliore risposta a fenomeni omofobici o transfobici, purtroppo diffusi nel nostro Paese, laddove è sancito il principio di uguaglianza e dove si esortano le istituzioni a “rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della personalità umana”. Questo è anche il compito degli assistenti sociali, operare e lavorare in ogni periferia fisica, psicologica, sociale e morale del Paese perché non la discriminazione ma il principio dell’uguaglianza delle persone abbia il sopravvento e perché a ogni persona venga offerta la possibilità di un pieno sviluppo di sè.
In particolare è nostro compito parlare oggi con i più giovani perché sappiano riconoscere la bellezza di una società aperta, solidale, ricca di diversità e di valori.
Molta strada è stata fatta ma troppe volte, anche di recente, siamo stati costretti ad assistere a episodi di aggressione omofobica. Stima l’Arcigay che siano oltre 100 gli episodi che ogni anno si è costretti a contare in Italia. Ma il dato è sottostimato se si considera che vengono censiti solo episodi oggetto di denuncia o di attenzione mediatica. Molti i giovanissimi che, oltre ai problemi di accettazione da parte della famiglia, sono vittime di atti di bullismo omofobico e transfobico nelle scuole.
Per questo è urgente che noi, in ragione del nostro mandato professionale, del nostro codice deontologico, continuiamo ad essere in prima fila per costruire una società aperta e libera. In attesa di una legge sempre più urgente che consegni strumenti per operare con maggiore efficacia, continuiamo a svolgere un ruolo positivo nella società.
Staremo sempre dalla parte di chi ha bisogno di sostegno per realizzare al meglio se stesso ed essere veramente libero.
Staremo sempre dalla parte dei diritti umani.

 

Università di Genova – BANDO DI SELEZIONE DESTINATO AL CONFERIMENTO DI INCARICO DI INSEGNAMENTI V ACANTI RISERVATO A SOGGETTI NON STRUTTURATI PRESSO L’UNIVERSITÀ AI SENSI DELL’ART. 23 COMMA 2 LEGGE N. 240/2010.

16/04/2019

E’ stato pubblicato il 9/04/2019 con scadenza il 10/05/2019 il “Bando di selezione destinato al conferimento di incarico di insegnamenti vacanti riservato a soggetti non strutturati pressi l’Università ai sensi dell’art.23 comma 2 della legge n. 240/2010”

Scarica il BANDO