Fate il nostro GIOCO!

15/04/2019

Il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) è entrato nella classificazione ufficiale del manuale diagnostico e statistico dei disturbi psichiatrici (DSM-5) dell’American Psychiatric Association (APA, 2014), riconosciuto come punto di riferimento globale per la materia. I servizi per le tossicodipendenze e i servizi psichiatrici stanno affrontando la crescente richiesta di interventi di cura nei confronti di questa patologia. Ma lo strumento più efficace è senz’altro la prevenzione e una corretta informazione della popolazione. Per questo motivo l’Ordine degli Assistenti Sociali patrocina l’iniziativa del Consiglio regionale di UNIPOL della Liguria in collaborazione con Isforcoop, con il supporto di Legacoop Liguria e Libera.

Alla tavola rotonda parteciperà anche una nostra rappresentante per rispondere alle domande dei presenti.

L’evento è stato accreditato con 4 crediti formativi

Per iscrizioni Assistenti Sociali QUI

La responsabilità delle strutture sanitarie/sociosanitarie e dell’équipe medico-infermieristica nell’ambito del procedimento penale e civile

26/04/2019

Con questo convegno si da inizio ad una fruttuosa collaborazione tra ANASTE Liguria e l’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria. Gli argomenti trattati sono di rilevanza cruciale per tutti gli operatori socio-sanitari. Infatti, nonostante nel titolo dell’evento si faccia riferimento all’équipe medico-infermieristica,  ANASTE Liguria ha da subito cercato la collaborazione degli assistenti sociali ritenendo importante la loro partecipazione.

Per le iscrizioni inviare mail a info@oasliguria.net.

 

Presentazione del libro “La vecchiaia tra venerazione e discredito. Storia e arte nel mondo occidentale”

24/04/2019

7 MAGGIO 2019 ORE 18:00 – 20:00
Ordine Assistenti Sociali della Liguria
Via XXV Aprile, 16/7

Presentazione del libro “La vecchiaia tra venerazione e discredito. Storia e arte nel mondo occidentale”, Ed Erickson, 2018, 286 pagine Carla Costanzi, Claudio Bertieri, Giovanna Rotondi Terminiello

Sarà presente Carla Costanzi, sociologa, già docente presso l’Università di Genova e l’Università del Sacro Cuore di Milano.

Oggi l’Italia è uno dei Paesi in cui la speranza di vita è tra le più alte al mondo, e in generale nell’ultima parte del Novecento l’Occidente ha assistito a una trasformazione demografica mai sperimentata prima, grazie alla quale gran parte della popolazione ha buone probabilità di trascorrere in discrete condizioni di salute alcuni decenni dopo la pensione. Tuttavia, l’opinione comune continua a guardare alla vecchiaia attraverso stereotipi negativi e l’organizzazione della vita collettiva persiste nell’ignorare la presenza di un’ampia fascia di anziani, nonché le loro esigenze. Questo libro intende ricostruire il ruolo sociale assegnato agli anziani nel mondo occidentale, per capire se il discredito è caratteristico dell’epoca moderna o esisteva anche nell’antichità, pur accanto a forme di rispetto e venerazione. Per farlo, gli autori cercano le tracce del pensiero condiviso sulla vecchiaia nelle fonti scritte, nelle testimonianze artistiche e nel cinema. A un ampio excursus storico – che parte dalla cultura giudaica e dell’antica Grecia per arrivare al presente, indagando la considerazione a livello sociale e familiare, i ruoli ricoperti e la concreta condizione dei vecchi – segue un’interessante analisi di opere pittoriche e scultoree che nel corso dei secoli hanno tradotto atteggiamenti mentali ed emotivi associati alla vecchiaia in rappresentazioni visive, per chiudere con una carrellata sui film che dagli anni Trenta in poi hanno portato la senilità sul grande schermo, mostrando come questa particolare narrazione cinematografica si è evoluta e adeguata al mondo circostante.

L’evento è accreditato ID 33117

Per iscrizioni vai su EVENTBRITE

25 posti

Università di Genova – BANDO DI SELEZIONE DESTINATO AL CONFERIMENTO DI INCARICO DI INSEGNAMENTI V ACANTI RISERVATO A SOGGETTI NON STRUTTURATI PRESSO L’UNIVERSITÀ AI SENSI DELL’ART. 23 COMMA 2 LEGGE N. 240/2010.

16/04/2019

E’ stato pubblicato il 9/04/2019 con scadenza il 10/05/2019 il “Bando di selezione destinato al conferimento di incarico di insegnamenti vacanti riservato a soggetti non strutturati pressi l’Università ai sensi dell’art.23 comma 2 della legge n. 240/2010”

Scarica il BANDO

Rinnovo della Quota di iscrizione 2019

10/04/2019

Gentili colleghe e colleghi,

come avrete già letto dalla newsletter odierna,  sono in arrivo gli avvisi di pagamento della quota di iscrizione 2019 con scadenza al 30 aprile 2019.

Il ritardo nel recapito degli avvisi è dovuto al cambiamento del metodo di riscossione della quota stessa. Da quest’anno, infatti, la riscossione avverrà attraverso l’Agenzia delle Riscossioni, con la quale il Consiglio regionale ha stipulato una convenzione su stimolo del Consiglio nazionale che a sua volta ha stipulato una convenzione quadro.
La scelta di cambiare il metodo di riscossione è dovuta principalmente a due fattori: l’attività di riscossione da parte dell’Agenzia delle quote non versate entro i termini senza ulteriori aggravi per il bilancio dell’Ordine e il fatto che ogni iscritto in questo modo verserà direttamente la quota di iscrizione sia all’Ordine regionale che all’Ordine nazionale. L’Agenzia delle Riscossioni, infatti, verserà separatamente le due quote.

Il Consiglio nazionale per il 2019 ha determinato la propria quota in 32,00€ a fronte dei 27,00€ del 2018 con un aumento di 5,00€. Tale aumento è stato ampiamente motivato dalla nota del Presidente Gazzi del 23 novembre 2018 che avete già ricevuto via mail ma che trovate anche allegata a questa comunicazione.
Il Consiglio regionale per l’anno 2019 ha ritenuto di mantenere invariata la propria quota in € 123,00 (Delibera n.283 del 31 agosto 2018), alla quale si sommerà appunto la quota nazionale per un totale di € 155,00.

Come ogni anno nella lettera inviata sono riportate le cose fatte e le prospettive future.

Nel caso non vi arrivi l’avviso di pagamento per posta ordinaria entro la data del 30 aprile c’è la possibilità di avere l’avviso anche in formato pdf. Ci stiamo attrezzando per farvelo avere più comodamente possibile e vi daremo comunicazioni a breve su come ottenerlo.

Cordialità

Il Presidente
Dott. Giovanni Cabona

Lettera per rinnovo quota 2019 CROAS Liguria

Lettera per rinnovo quota 2019 CNOAS