20 novembre Giornata Mondiale Infanzia e Adolescenza: I bambini ci guardano… Ascoltiamoli!

20/11/2020

I bambini ci guardano… Ascoltiamoli!

20 novembre: il Consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria celebra la Giornata Mondiale per i diritti dell’Infanzia e Adolescenza, rilanciando il quarto principio del Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza*: l’ascolto delle opinioni del minore.
In questo periodo la voce dei bambini è infatti spesso inascoltata.
Genova, 19 novembre 2020Il Consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria, in occasione della Giornata Mondiale per i diritti dell’Infanzia e Adolescenza, vuol porre la propria attenzione al quarto principio del Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: l’ascolto delle opinioni del minore. La Convenzione prevede il diritto dei minori a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenere in adeguata considerazione le loro
opinioni.
L’attenzione del servizio sociale e della rete ampia di servizi per i minori e le loro famiglie deve rimanere alta: ci si deve interrogare su quali danni possono derivare dalla condizione di “minore non
ascoltato” in tempo di Covid-19.
Nella pandemia, infatti, i bambini sono stati e sono ancora protagonisti inascoltati. Molti di loro nella prima fase, ad esempio, sono rimasti isolati dalla scuola o in comunicazione attraverso la didattica a distanza (DAD), all’interno di famiglie con un ventaglio di condizioni tra loro molto dis-eguali e anche inique. Alcuni si sono ritrovati a casa, talvolta soli, talvolta chiamati ad essere custodi dei fratellini più piccoli, spesso contesi tra i genitori separati, fino a essere inascoltati e in taluni casi anche resi invisibili.
La Convention on the Rigths of the Child-CRC – il trattato in materia di diritti umani con il più alto numero di ratifiche, 196 – stabilisce quattro principi fondamentali dei diritti dell’infanzia e adolescenza: la non discriminazione (art 2); il superiore interesse del minore (art. 3); il diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino e dell’adolescente (art. 6); l’ascolto delle opinioni del minore (art. 12).
Il Consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria pone la propria attenzione al quarto principio:
l’ascolto delle opinioni del minore. Ma vuole ricordare anche chi, in questo periodo, ha sofferto ben più gravi conseguenze dall’assenza di diritti.
Joseph, nato in Guinea, non ha potuto far sentire la sua voce: a sei mesi è morto in mare, in quello che per lui e sua mamma avrebbe dovuto essere il viaggio della speranza.
Mehmed è morto all’età di due anni, per mano del padre dopo aver subito gravi maltrattamenti.
Il 5 novembre scorso un neonato abbandonato nella spazzatura è stato casualmente intercettato da un passante e “salvato” da un terribile destino.
Per questo, 20 novembre 2020, vogliamo ricordarci che i bambini ci guardano!

* La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Convention on the Rigths of the Child – CRC), approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176, oggi è il trattato in materia di diritti umani con il più alto numero di ratifiche: 196, alle quali si aggiungono gli Stati Uniti d’America che hanno aderito al trattato senza procedere mai alla ratifica.

Comunicato Stampa

ATTENZIONE! Approfondiremo questo argomento il 1° dicembre in un webinar rivolto agli iscritti della Liguria.  A breve notizie sul programma e le modalità di iscrizione