30 ANNI DELLA CONVENZIONE INTERNAZIONALE SUI DIRITTI DEL FANCIULLO… E IL BAMBINO E’ FELICE?

12/11/2019

Il 20 novembre 2019 si celebrano i 30 anni della Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo. Fu approvata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176.

L’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria, in collaborazione con l’Ufficio del Garante Regionale dell’infanzia e dell’Adolescenza,  propone un momento di riflessione il 22 novembre 2019 dalle ore 8:00 alle ore 13:00 con un seminario dal titolo “30 anni della Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo… e il bambino è felice?”

Per il sistema di tutela dei minorenni il 2019 è stato un anno molto importante che ha messo in forte discussione l’intero sistema ponendo in seria difficoltà operatori e cittadini. Questo non vuole essere un momento puramente celebrativo ma un momento di riflessione critica.

Per la rilevanza dell’evento è stato richiesto il Patrocinio della Regione Liguria.

PROGRAMMA

Per iscrizioni inviare PEC a: eventiformativicroasliguria@pec.it

N.B.: La sede dell’incontro è in via di definizione verrà comunicata nei prossimi giorni

La ricerca di servizio sociale in Liguria

11/11/2019

L’idea di organizzare una giornata di studio sulla Ricerca di servizio sociale, ossia la ricerca scientifica condotta da assistenti sociali o ricercatori con laurea in servizio sociale e su argomenti inerenti il servizio Sociale in generale, ci è venuta nel viaggio di ritorno dalla II° Conferenza Italiana di Ricerca di servizio Sociale .

La Conferenza, organizzata dalla Società Italiana di servizio Sociale, in memoria di Maria Dal  Prà Ponticelli, si è tenuta a Trento il 31 maggio e 1 giugno 2019, ed ha visto la partecipazione di molti ricercatori e assistenti sociali che hanno presentato 167 lavori.

Tra questi lavori 10 provenivano dalla Liguria. Tutti lavori molto interessanti che meritano l’attenzione da parte della nostra comunità professionale.

Per questo motivo abbiamo pensato di chiedere ai colleghi di presentare le loro ricerche anche qui in Liguria e di condividere i loro risultati con tutti i colleghi che saranno interessati.

Abbiamo cercato e trovato la collaborazione del Dipartimento di giurisprudenza dell’Università di Genova, presso il quale sono incardinati i corsi di laurea di Servizio Sociale , con l’intento di portare all’interno dell’Accademia proprio il lavoro di ricerca che le si addice come luogo di  studio e di sviluppo anche per il Servizio Sociale.

PROGRAMMA

Per iscrizioni inviare una PEC a: eventiformativicroasliguria@pec.it

Accreditato con 2 C.F. + 2 C.D.

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE PERSONE CON DISABILITA’ – INAIL “POTENZIARE LE ABILITA’ STRATEGIE INCLUSIVE”

07/11/2019

Il 3 dicembre 2019 in occasione della Giornata internazionale delle Persone con Disabilità l’INAIL Direzione Regionale della Liguria organizza in collaborazione con l’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria, La Consulta regionale per i diritti della persona handicappata, il Comune di Genova e il Consiglio Regionale della Liguria il Convegno “Potenziare le abilità Strategie inclusive”.

Per iscrizioni inviare PEC a: eventiformativicroasliguria@pec.it

RI-PARTO DA TE: GIOVANI E MESSA ALLA PROVA. COME MIGLIORARE GLI INTERVENTI PROFESSIONALI

06/11/2019

Il 18 novembre 2019 presso il Salone di Rappresentanza del Comune di Genova _ Palazzo Tursi si terrà l’Evento formativo organizzato dal’ Ufficio Distrettuale di Esecuzione Penale Esterna da titolo: “Ri-parto da te: giovani e messa alla prova. Come migliorare gli interventi professionali”

PROGRAMMA

Per iscrizioni inviare mail a: iscrizioneconvegnouepe.map@gmail.com

 

GIANMARIO GAZZI “L’ITALIA CHE MERITA SPAZIO NELLA LEGGE DI BILANCIO” – AVVENIRE 30/10/2019

30/10/2019

L’Italia che vogliamo. Bambini, giovani, disabili, anziani…Oggi su Avvenire le nostre idee sulla #LeggeDiBilancio2019. Perché i numeri disegnano il futuro

di Gianmario Gazzi
Quando i media avranno archiviato il risultato e le conseguenze del voto in Umbria, sempre che scrittura “di una pagina di storia” non provochi  la riscrittura di un romanzo nazionale ai suoi primi capitoli, l’informazione tornerà sulla legge di Bilancio. Su quei numeri, quei provvedimenti, quei tagli e quei fondi che dovrebbero disegnare l’Italia del 2020 e per gli anni successivi.
Fin qui tra la sterilizzazione dell’Iva, le battaglie sul limite dell’uso del contante, gli sgambetti sulle misure bandiera – ognuno la sua: dagli 80 euro di Renzi, alla quota 100 di Salvini, alla difesa del RDC così com’è di Di Maio… – qual è il Paese che si è proposto agli italiani? Mi dispiace dirlo, ma non riusciamo a vederlo o a capirlo ancora.
Eppure, al di là di numeri e cifre, ma certo con numeri e cifre, si potrebbe dare l’dea di una direzione, di un percorso da fare. Non scriveremo di Iva o di contante, noi siamo gli assistenti sociali, siamo tra le dipendenze di ogni tipo, ci occupiamo di persone sole, anziani e disabili in particolare; di bambini senza serenità, di donne aggredite o abusate, di migranti piccoli o adulti, accompagnati e non; di famiglie in difficoltà. Siamo nei Sert, nelle carceri, negli hospice, nei centri antiviolenza o in quelli di salute mentale, sulle banchine dei porti…
Ci piacerebbe che il confronto, nel governo e nel Parlamento, quando comincerà ad affrontare uno dopo l’altro i capitoli della legge di Bilancio, si sviluppasse sulle priorità.
Noi cominceremmo su:
come affrontare la povertà dei bambini, tutti i bambini di tutti i colori, al di là di uno sterile discorso su asili gratis, assegni, bonus bebè o sussidio pannolino.  Se accanto all’assegno unico non costruiamo anche delle strutture educative che supportino i genitori nel loro compito educativo, non solo l’asilo ma anche consultori, servizi sanitari e territoriali adeguati, faremo politiche miopi e incapaci di intercettare chi veramente è fragile e solo.
Come utilizzare i miliardi dell’Unione Europea a favore dei giovani, soprattutto quelli del Sud.  Su come organizzare i servizi pubblici e privati per far sì che gli anziani possano vivere nelle proprie case e vicine ai propri affetti.
Come costruire e stabilizzare un vero piano infrastrutturale di Welfare. In due anni di Reddito di Inclusione e di Cittadinanza abbiamo ancora interi territori che non hanno speso i soldi e che non hanno un minimo di strutture d’aiuto o per la ricerca di un lavoro.
Come costruire servizi per la non autosufficienza che oggi non sono sufficienti. La popolazione anziana cresce con numeri impressionanti e noi stiamo ancora pensando al semplice adeguamento delle indennità o indicizzazione di questa o quella pensione
Potrei continuare elencando i tanti minorenni tossicodipendenti delle nostre tante periferie e le loro famiglie o le persone con disagio psichico sole come nel noto caso alle cronache di Manduria, le carceri, i migranti, i centri antiviolenza, lì dove cerchiamo di dare risposte a problemi molto più grandi delle risorse – umane ed economiche – a disposizione. Ma se si cominciasse a tracciare una strada, siamo certi che il resto verrebbe da sé. Certo, bisognerebbe avere un’idea di Paese e per questo discutere, contrapporsi, confrontarsi. L’Italia che vorremmo è equa giusta, sincera ancor prima che sicura, che ci dica che possiamo contare sul suo aiuto e non che ci dia una mancia sperando che passi la nottata.

IMPORTANTE COMUNICAZIONE SUL TRIENNIO FORMATIVO 2017/2019

29/10/2019

Dal sito del CNOAS

Dal 1° novembre 2019 al 31 marzo 2020, il sistema informatico dell’Ordine Nazionale consentirà agli iscritti, in via eccezionale, di inserire nella propria Area Riservata eventuali crediti formativi già riconosciuti e conseguiti nel triennio 2017-2019 ma non registrati nei tempi stabiliti, inserendo gli ID dei corsi sostenuti e le attività formative non accreditate ex ante.

Nello stesso periodo, dal 1° novembre 2019 al 31 marzo 2020 , gli iscritti che, pur rientrando nelle fattispecie di esoneri previste dall’art. 13 del vigente Regolamento, non hanno provveduto a richiedere e/o ottenere l’esonero per il triennio 2017/2019, possono farne domanda attraverso l’Area Riservata.
La ratio del provvedimento è quella di permettere a coloro i quali abbiano svolto attività o corsi o che avessero avuto diritto ad esoneri e non li abbiano inseriti di poter provvedere a farlo.

TERMINE PER PRESENTARE DOMANDA DI CANCELLAZIONE DALL’ALBO PROFESSIONALE – Anno 2019

Si comunica che con Delibera n.683 del 25.10.19 il Consiglio ha deliberato di individuare, per l’anno corrente (2019), il 30 Novembre 2019 quale data ultima entro la quale gli iscritti possono eventualmente richiedere la cancellazione dall’Albo professionale regionale e non pagare la quota dell’anno successivo.
Tale decisione è assunta per consentire l’atto di deliberazione conseguente nell’ultima seduta annuale del Consiglio di Dicembre per agevolare il calcolo degli effettivamente iscritti a chiusura d’anno, dato sul quale l’Ordine deve calcolare le quote che saranno incassate a nome del Consiglio Nazionale sulla base della quota individuata annualmente per il suo funzionamento.

La domanda di cancellazione può essere consegnata a mano, spedita tramite raccomandata A/R oppure inviata via PEC al Consiglio Regionale dell’Ordine.

Se perverrà all’Ordine entro il 30 Novembre pv, non sarà richiesta la quota dell’anno successivo.

Oltre tale termine la quota dell’anno successivo (2020) dovrà essere versata integralmente.

I colleghi pensionati che desiderano rimanere iscritti all’Albo, previa comunicazione, possono usufruire della quota agevolata; anche per loro il termine per dichiarare la propria posizione è quella del 30 Novembre 2019.

Maggiori informazioni alla pagina dedicata

Cancellazioni

CONVOCAZIONE SEDUTA CONSILIARE DEL 25.10.2019

Il giorno sabato 25 Ottobre, alle ore 14:30, presso la sede del CROAS Liguria in Via XXV Aprile 16/7, è convocata la seduta consiliare con il seguente o.d.g.

  1. Approvazione verbale seduta precedente del 21.09.2019 – Massari
  2. Adempimenti istituzionali (iscrizioni, cancellazioni, nullaosta, trasferimenti, accreditamento FC, esoneri) – Massari, Rossi
  3. Termine presentazione domanda di cancellazione dall’Albo anno 2019 – Cabona e Massari
  4. Comunicazioni Commissione Consultiva sblocco database – Rossi
  5. Comunicazioni sullo stato di Bilancio – Cabona e Mongiardini
  6. Comunicazioni Commissione Deontologica, evento dicembre – Merani
  7. Piano Triennale Anticorruzione – Cermelli
  8. Organizzazione attività 4° trimestre 2019 e bozza POF 2020 – Cabona e Pantone
  9. Delibera sanatoria evento “Le relazioni ai tempi dei social” – Rossi
  10. Ratifica Determinazione Presidente n.18_2019 – Cabona
  11. Concessione gratuito patrocinio evento Inail – Cabona
  12. Revisione attività e deleghe dei Consiglieri CROAS – Cabona
  13. Varie ed eventuali