UBUNTU Io sono perché noi siamo Rafforzare la solidarietà sociale e una connessione globale

25/02/2020

SAVE THE DATE!

L’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria come ogni anno celebra la Giornata Mondiale del Servizio Sociale. Quest’anno con un evento ONLINE  per 500 persone  con il riconoscimento di 6 crediti deontologici che si terrà il:
16 marzo 2021 dalle ore 9:30 alle ore 16:30

Sarà l’occasione per riflettere sulla nostra professione sul tema individuato dalle organizzazioni internazionali del Servizio Sociale: IFSWInternational Federation of Social Workers, IASSWInternational Association of Schools of Social Work e ICSWInternational Council of Social Work.

“Ubuntu: Io sono perché noi siamo. Rafforzare la solidarietà sociale e una connessione globale”.
La parola e il concetto “Ubuntu” proviene dalle popolazioni indigene del Sud Africa ed è stato reso popolare in tutto il mondo da Nelson Mandela. Ubuntu: “Io sono perché noi siamo” è una parola, un concetto e una filosofia che risuona con la prospettiva del lavoro sociale dell’interconnessione di tutte le persone e dei loro ambienti. Parla della necessità di solidarietà globale e sottolinea anche la conoscenza e la saggezza indigene  #wswday   #Ubuntu
Rimani in contatto per partecipare

I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI E IL RUOLO DEL SERVIZIO SOCIALE

23/02/2021

I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI E IL RUOLO DEL SERVIZIO SOCIALE

SOGGETTI PROPONENTI: Ordine Assistenti Sociali della Liguria, Save The Children Italia Onlus e UNICEF nell’ambito del progetto Emergency intervention for migrant minors in areas of
disembarkment or transit in Lampedusa and Ventimiglia, Italy.

PERIODO: La formazione prevede 3 incontri di 3 ore ciascuno, accreditati singolarmente. Dal 3 marzo al 22 marzo 2021

METODOLOGIA: La formazione sarà proposta a distanza mediante l’utilizzo della piattaforma web dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Liguria. Sarà utilizzata una modalità interattiva, che
faciliti la partecipazione e il coinvolgimento dei partecipanti nonché l’emersione delle risorse personali e professionali, individuali e di gruppo. A tal fine la formazione prevede l’utilizzo di casi studio, attività di ricapitolazione, momenti di restituzione nonché di autovalutazione.

ISCRIZIONE: inviare una mail a: info@oasliguria.net specificando la data dell’evento a cui si intende iscriversi, è possibile partecipare a tutti tre gli eventi.

PROGRAMMA

 

 

20/02/2021 Giornata Nazionale dei professionisti sanitari, socio-sanitari, socio-assistenziali e del volontariato

19/02/2021

Nella Giornata Nazionale dei professionisti sanitari, socio-sanitari, socio-assistenziali e del volontariato l’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria partecipa all’incontro organizzato dal COMUNE DI SAVONA per onorare il lavoro, l’impegno, la professionalità e il sacrificio degli operatori e dei volontari nel corso della pandemia da Coronavirus.

LINK per partecipare all’incontro

Piano Vaccinale Covid-19 Regione Liguria

17/02/2021

In data 15 febbraio 2021 Alisa con la Delibera n. 35 ha approvato il Piano per la vaccinazione anti Covid-19 nel quale vengono declinate le azioni per la vaccinazione.
Per comodità sintetizziamo le fasi della campagna vaccinali come indicate nel documento di Alisa

Clicca qui per scaricare la Delibera n. 35 del 15.02.2021 Approvazione del documento “Declinazione regionale delle azioni per la vaccinazione anti­ SARS-CoV-2/COVID-19” all’Albo Pretorio di ALISA

WEB-CONFERENCE 18 FEBBRAIO 2021 Progetto co-ricerca VOIS UNIPI – OAS Toscana

 

Genova, 08/02/2021

 

WEB-CONFERENCE 18 FEBBRAIO 2021 Progetto co-ricerca VOIS UNIPI – OAS Toscana. Quale cambiamento dalle politiche di contrasto alla povertà? Riflessioni sulle dimensioni d’attivazione dei progetti d’inclusione nel ReI e nel RdC

Il giorno 18 febbraio 2021 verrà presentato alla comunità professionale toscana il “Progetto co-ricerca VOIS UNIPI – OAS Toscana. Quale cambiamento dalle politiche di contrasto alla povertà? Riflessioni sulle dimensioni d’attivazione dei progetti d’inclusione nel ReI e nel RdC”
L’obbiettivo della co-ricerca è in sintesi quello di riflettere sulle dimensioni di cambiamento attese dalle politiche ReI-RdC rispetto ai beneficiari dell’intervento e al sistema dei servizi. Questa operazione sarà realizzata attraverso la ricostruzione partecipata della Teoria del Cambiamento, che assume il ruolo di processo e prodotto della ricerca
Un focus specifico nell’analisi verrà inoltre dedicato alla riflessione sulle pratiche di co-progettazione del percorso d’aiuto (Analisi Preliminare, Quadro d’Analisi, Patto d’Inclusione), individuato come possibile momento nel lavoro sociale in cui avviene l’incontro tra le risorse e le dinamiche trasformative rispetto ai servizi e ai cittadini.
L’evento si svolgerà su piattaforma GoToWebinar dalle ore 15,30 alle ore 17,30.

All’evento sono stati riconosciuti 2 crediti formativi validi esclusivamente per la formazione continua degli assistenti sociali

programma 18_02_21

Link iscrizione: https://attendee.gotowebinar.com/register/1087760460215206414

 

 

Il diritto del minorenne ad essere informato nell’ambito dei procedimenti civili

03/02/2021

Ciclo di Seminari Formativi

Il diritto del minorenne ad essere informato nell’ambito dei procedimenti civili

25 e 26 febbraio 2021
14:00 – 17:00

Il progetto MiRi, co-finanziato dalla Commissione Europea ha ad oggetto il diritto dei minorenni a ricevere adeguate informazioni nell’ambito dei procedimenti civili che li riguardano.
Il diritto fondamentale della persona minorenne di partecipare e di esprimere le proprie opinioni nei procedimenti che lo riguardano è uno dei principi guida della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del 1989 (come affermato nell’articolo 12), e consiste in uno delle principali condizioni preliminari per garantire che l’interesse superiore del minore sia attuato in tutti i casi che lo riguardano.
Tuttavia, il diritto fondamentale del minore a partecipare e a esprimere le proprie opinioni nei procedimenti sopra menzionati non può essere effettivamente esercitato (né direttamente né indirettamente) se il minore non riceve adeguata conoscenza e sostegno.

I seminari hanno l’obiettivo di approfondire queste tematiche dal punto di vista teorico e pratico
a) Proponendo un quadro teorico basato sulla Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.
b) Presentando ai partecipanti gli esiti di un sondaggio posto ad assistenti sociali e altri operatori psicosociali nel corso del 2020.
c) Condividendo le pratiche in merito relative al diritto del minorenne di essere informato nei procedimenti civili.
d) Inquadrando la questione in relazione al lavoro e alla deontologia dell’assistente sociale.

Gli eventi si svolgeranno online sulla piattaforma Zoom.
L’evento è rivolto ad assistenti sociali. Il corso sarà accreditato presso il Consiglio Regionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria per il conferimento dei crediti formativi.

Per partecipare agli incontri è necessario iscriversi compilando il seguente modulo online: https://forms.gle/TXX7EcHBcKsXB6Ca9

Agli iscritti sarà inviato il link per accedere all’aula virtuale.
Le sessioni saranno registrate per fini di archiviazione. L’iscrizione all’evento implica l’accettazione della policy di registrazione.

PROGRAMMA

 

1 febbraio 2021 “Modifica allo Statuto Comunale – Decentramento municipale” Intervento del CROAS Liguria alla Commissione I Affari Istituzionali e Generali Consiglio Comunale di Genovae

03.02.2021

“Modifica allo Statuto Comunale – Decentramento municipale”

Intervento del CROAS Liguria alla Commissione I Affari Istituzionali e Generali Consiglio Comunale di Genova

Il giorno 1 febbraio 2021 la Vicepresidente Cermelli ha partecipato all’Audizione indetta dalla Commissione Affari Istituzionali e Generali del Consiglio Comunale di Genova per la discussione del Progetto di Modifica dello Statuto Comunale al Titolo VII in merito al Decentramento municipale.

Trattandosi di un argomento di rilevanza sociale , civile e politica il CROAS Liguria ha di buon grado risposto alla proposta di audizione della Commissione consiliare portando il proprio contributo sull’argomento. Di seguito il testo dell’intervento.