La normativa regolatrice della cancellazione  dall’Albo Professionale, contenuta agli art. 10 comma 1. e 11 comma 1. del D.M. 615/94, può così riassumersi:
possono /devono cancellarsi dall’Albo

La cancellazione non è automatica quando l’Assistente Sociale va in pensione, ma deve essere disposta con provvedimento del Consiglio Regionale su indicazione dell’AS interessato così come nei seguenti casi e decorre:

La domanda può essere consegnata a mano o spedita con raccomandata A/R. o Posta Elettronica Certificata e deve pervenire entro e non oltre la data stabilita annualmente con Delibera del Consiglio, pena la corresponsione della quota di iscrizione anche per l’anno seguente

La comunicazione di avvenuta cancellazione viene comunicata all’interessato/a mediante posta elettronica certificata (PEC) o mail.
La cancellazione dall’Albo inibisce l’esercizio della professione e l’utilizzo del titolo di assistente sociale anche se svolto a titolo gratuito.

Modulo-Cancellazione-2021

Su successive indicazioni dell’Ordine Nazionale e sulla base della normativa vigente, le domande di trasferimento, iscrizione e cancellazione devono pervenire con marca da bollo di € 16,00.

IN CASO DI CANCELLAZIONE DALL’ALBO DEVI DISATTIVARE LA TUA PEC
Poiché gli account da cancellare potrebbero avere un certo contenuto di messaggi, è necessario che l’iscritto effettui uno scarico di responsabilità rispetto a tale contenuto

modulo recesso PEC