Lettera agli iscritti

Genova, 13 gennaio 2022

Carissimi colleghi,

è appena finito il 2021, anno in cui si è insediato il nuovo Consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria: voglio portare, personalmente e a nome di tutto il Consiglio, i migliori auguri di Buon Anno a tutti. Con l’augurio che il 2022 sia l’inizio di un percorso che ci renda ancora più attivi e responsabili, nonché orgogliosi di fare parte della nostra comunità professionale.

Il CROAS ha deciso, in particolare, di impegnarsi per la promozione, la valorizzazione e la tutela della professione e della comunità professionale degli Assistenti Sociali liguri, mettendosi a loro disposizione: vogliamo essere un Ordine che sappia ascoltare, riflettere e intervenire, valorizzando – a tutti i livelli – il confronto e la condivisione.

Proprio per questo voglio condividere con voi i “10 motivi per essere orgogliosi di far parte della comunità professionale degli Assistenti Sociali”, che sono i medesimi che mi hanno spinto ad impegnarmi per la nostra comunità professionale e ad adoperarmi perché gli Assistenti Sociali liguri siano sempre più consapevoli, appassionati e appagati dal loro lavoro.

Eccoli.

  1. Mettiamo al primo posto il valore della persona: lavoriamo con e per le persone, attivando percorsi di cambiamento; affianchiamo i singoli perché possano raggiungere l’autodeterminazione e realizzarsi, contribuendo così al benessere generale.
  2. Diamo una mano concreta a chi non ce la fa da solo, tenendo conto delle inclinazioni, dei desideri e delle possibilità di chi si affida a noi.
  3. La nostra azione si rifà a princìpi e valori ricompresi nel nostro codice deontologico e ai metodi e tecniche professionali; grazie al continuo contatto e al confronto quotidiano con la realtà cresciamo e ci arricchiamo.
  4. Siamo consapevoli del valore del lavorare in gruppo e in équipe o all’interno delle comunità, perché sappiamo che ogni fenomeno si comprende a pieno solo sulla base di un confronto tra letture differenti.
  5. Stiamo dalla parte dei più deboli e dei più vulnerabili: siamo in grado di accoglierli ed ascoltarli senza pregiudizio, con la certezza che ognuno è portatore di problemi ma anche di risorse.
  6. Stiamo vivendo un momento di rafforzamento della professione e del servizio sociale, con il pieno riconoscimento della nozione di Livello Essenziale delle Prestazioni sociali: il numero degli Assistenti Sociali assunti a tempo indeterminato dovrebbe aumentare.
  7. Siamo coinvolti – come comunità professionale – da un processo di riforma del welfare che coinvolge temi quali giustizia, non autosufficienza, servizio sanitario nazionale, disabilità, con l’obiettivo di riconoscere diritti e definire i servizi e le prestazioni più rispondenti ai bisogni della società.
  8. Siano sollecitati a fornire il nostro contributo nei programmi di livello nazionale – il PNRR – e di livello locale – lo PSIR e il Piano Socio Sanitario -, curando che venga data la giusta attenzione alla tutela dei diritti e alla valorizzazione della professione.
  9. Abbiamo ripreso un dialogo costruttivo con l’Università di Genova e abbiamo preso impegni reciproci per migliorare la formazione dei futuri Assistenti Sociali. Abbiamo un vasto Piano di offerta formativa per il 2022, che consentirà a tutti quelli che vorranno di rafforzare l’identità professionale, aggiornare i propri strumenti e assolvere l’obbligo formativo
  10. La certezza di un solido bilancio di Consiglio dell’Ordine ci permette di promuovere iniziative di formazione e assistenza agli iscritti senza aumentare la quota di adesione e avendo ammortizzato anche l’aumento deciso dall’Ordine nazionale.

Voglio infine segnalare la scelta del Consiglio dell’Ordine di investire di più nella comunicazione sia nei confronti degli iscritti, per accrescere le relazioni e il senso di appartenenza alla comunità professionale, sia verso gli altri enti pubblici e della società civile per rafforzare la nostra identità e il nostro ruolo anche veso l’esterno.

Con queste premesse, rinnovo gli auguri di un anno pieno di soddisfazioni, nella vita personale e professionale, con la speranza di poterci incontrare di persona il prossimo 15 marzo per le celebrazioni della Giornata Mondiale di Servizio Sociale.

I migliori saluti.

Claudia Lanteri

Presidente CROAS Liguria

insieme al Consiglio

Maria Cristina Pantone – Vicepresidente

Marika Massari – Segretario

Silvia Mongiardini – Tesoriere

Giannina Belliardi – Consigliere membro Commissione formazione

Alberto Calandriello – Consigliere Referente Commissione comunicazione

Simona Costa – Consigliere Referente Commissione deontologia

Silvia Di Carmine – Consigliere membro Commissione consultiva formazione continua

Lisa Ferrante – Consigliere Referente Commissione formazione

Maria Neri – Consigliere membro Commissione deontologia e Politiche sociali

Valeria Parodi – Consigliere Referente Commissione consultiva formazione continua